wordpress blog stats
Pippa Middleton nel mirino degli hacker, rubate 3.000 foto in iCloud – IlMioInternet.com
Home » Apple » Pippa Middleton nel mirino degli hacker, rubate 3.000 foto in iCloud

Pippa Middleton nel mirino degli hacker, rubate 3.000 foto in iCloud

Tremila foto, 3.000 immagini private, sottratte da un archivio online e pronte a essere immesse (o vendute) sul web, tritacarne delle curiosità morbose globali.pippamidgetty6-1 Anche Pippa Middleton finisce nel mirino degli hacker, vittima di un tentativo di ricatto e di un’ennesima intrusione nella privacy, dopo i casi recenti che hanno investito in giro per il mondo – Italia inclusa – personaggi noti e non. Stando alle rivelazioni del Sun, misteriosi pirati informatici sarebbero penetrati nell’iCloud della sorella di Kate e cognata del principe William, database personale dei suoi dispositivi Apple, rubando migliaia di immagini per provare poi a estorcerle del denaro. E, aggiunge il Guardian, fra le immagini rubate ve ne sono anche della famiglia di Kate e William, dei principini George e Charlotte. Sulla vicenda indaga ora la polizia britannica, che conferma l’accaduto senza entrare nei dettagli. In base alla versione del tabloid di Rupert Murdoch, s’apprende tuttavia che Pippa – celebrità del bel mondo londinese e da qualche mese promessa sposa del finanziere James Matthews – avrebbe ricevuto una richiesta di ‘riscatto’ da 50.000 sterline (respinta, pare) per evitare la diffusione del materiale carpito. Materiale che, ha avvertito il ricattatore (o i ricattatori) attraverso un messaggio criptato su Whatsapp, includerebbe appunto oltre “3.000 fotografie”. Un portavoce della sorella della duchessa di Cambridge, si è limitato a confermare che l’episodio è adesso materia degli “avvocati”, oltre che delle “indagini di polizia”. Mentre Scotland Yard ha fatto sapere d’aver raccolto la denuncia di una “presunta violazione dell’account iCloud personale di miss Middleton” e che sul caso “stanno investigando gli specialisti”. Non è la prima volta del resto che si parla d’una violazione dell’iCloud di una qualche celebrity.

Di recente sembra sia capitato ad esempio all’attrice Jennifer Lawrence o alla popstar Rihanna. Mentre è del luglio scorso la condanna negli Usa di tal Edward Majerczyk, dichiaratosi colpevole d’aver messo su un sistema per intercettare e spacciare online video e foto di stelle del cinema e della tv nell’ambito di quello che è stato poi ribattezzato senza troppa originalità l’affare “celebgate”. Per far fronte ai cyber-attacchi, Apple ha annunciato nel 2014 d’aver rafforzato i codici di protezione dei dati dei suoi server. Evidentemente non basta.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

x

Vedi anche...

Apple – Tim Cook, su gli iPhone lenti faremo scegliere agli utenti

Abbiamo agito nell'interesse dell'utente ma avremmo dovuto essere piu' chiari..